Castiglione Olona

 

BUSTO ARSIZIO – 12 giugno 2009

A Busto Arsizio
Il dì del giudizio
Son sempre in mille
(non c’entra Garibaldi)
Pronti a far scintille
intrepidi e spavaldi
Sotto l’arco di partenza
S’ode uno sparo forte
Non foriero di morte
Ma di breve sofferenza
Sudati e distrutti
Vincenti e perdenti
Ritornarono tutti
Felici e contenti

 (anonimo varesino del XXI secolo)

L’edizione numero 11 del Giro Podistico del Varesotto si conclude secondo tradizione a Büsti Gràndi, come viene definita la cittadina nel curioso idioma locale. Visto che non sono presente, faccio un po’ come quegli inviati di guerra che se ne stavano tranquilli in camera d’albergo, sorseggiando un cocktail e aspettando che l’esercito amico passasse loro le notizie.

Dopo l’acquazzone di Cassano, ci pensa il caldo a movimentare il giro, anche se la leadership di Fabio Caldiroli e Silvia Murgia, entrambi con oltre un minuto di vantaggio sugli immediati inseguitori, non sembra in discussione. È anche la tappa più lunga, con i suoi 6,230 km, completamente pianeggianti.

Anche stasera, sotto la sapiente organizzazione dell’Atletica San Marco, una marea di podisti invade le strade del centro città, sperando nella pazienza degli automobilisti.

Sono otto i biancorossi presenti, purtroppo manca Giuseppe per motivi di lavoro, è un peccato perché era riuscito a completare le altre quattro gare.

Primo assoluto a tagliare il traguardo nella centrale piazza San Giovanni è Fabio Calderoli, che precede Marco Brambilla e Ferdinando Mignani

Fra le donne, en plein di Silvia Murgia, davanti alla sempre più tonica Cecilia d’Andrea e ad Annalisa Bombelli.

Dei nostri atleti, il Segretario conferma la sua ottima condizione, nonostante le numerose gare disputate negli ultimi 30 giorni (ben 9, senza contare le non competitive) e conclude in 23’46”, Marco in 25’11” precede di 17” il fratello Alberto, subito dietro (25’31") il ritrovato Paolo Mestriner, ottimo il 26’52” di Laura, Katia si conferma in ripresa e chiude in 28’32” (3a finale di categoria, grande !), Nando in 29’07” e Gianfranco riesce a concludere il suo primo giro, transitando sul tappetino  in 35’34”.

Al termine, un’appendice di lusso con la corsa delle stelle, con protagonisti atleti di valore internazionale, che hanno potuto essere ammirati ed incitati per tutti i dieci giri di 800 metri. Ha vinto l’Ucraino Vasil Matviychuk in 22’29", sul keniano Salomon Rotich e su Fabio Mascheroni.

Anche stavolta non mancheranno i commenti sui blog di atleti e società, a partire dal mitico Beppe e dai deus-ex-machina di questo giro, l’Atletica Casorate, con foto e video a cura di Mario Busnelli, Antonio Capasso e le riprese ufficiali a cura di Stilecorsa.

Le classifiche complete sono visibili sul sito www.otccomo.it. Personalmente vorrei fare i complimenti a tutti, a partire da Alberto (75° assoluto e 12° di categoria), i fratelli Raimondi, Nando, Katia e Gianfranco che sono riusciti nell’impresa di portare a termine tutte le tappe di questo fantastico Giro ! Mi spiace solo per Giuseppe, che, nonostante i sacrifici, non è riuscito ad entrare nella classifica finale dopo tanti sacrifici. Sottolineo anche l’ottavo posto finale del valbossino Andrea Basoli ed il 15° di (play)Beppe Bollini. Fra le squadre, l’Athlon Runners si è piazzata 10a nella classifica a punti e 14a in quella a tempi.

Domenica ricordo ancora il Piede d’Oro a Taino, la Gamba d’Oro a Vignone, l’IVV a Carbonate e, dulcis in fundo, la corsa podistica “I Tre Campanili” a Marchirolo, di 8,5 km con dislivello di 450 metri.

 

 

il vice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: