Castiglione Olona

LE INVASIONI BARBARICHE

FASE
INTERDISTRETTUALE DI CORSA CAMPESTRE
Castiglione Olona, 1
dicembre
 
Come un assassino che torna sul luogo del delitto, il
Presidente, il Vice ed il Tuttofare Ciappi, con breve apparizione del
Sottosegretario, sono tornati al centro sportivo di via Asiago a 48 ore dalla
positiva esperienza del primo Athlon Cross.
Il C.P. Fidal ci aveva infatti chiesto di sfruttare parte
del percorso già tracciato per una gara interdistrettuale riservata alle
categorie cadetti e ragazzi.
Ed eccoci allora qui a raccontare di 750 atleti in erba,
pronti a sfidarsi sullo stesso terreno che ha visto protagonisti Oukhrid e
soci.
Percorsi di 1000, 1500 o 2000
metri a seconda della categoria. Per fortuna la giornata è baciata da un sole
che incoraggia i giovani corridori ed il prato ha assorbito molto bene la
pioggia battente degli ultimi due giorni ed è ancora in perfette condizioni. Le
serie si susseguono così senza intoppi dalle 10 alle 11 di mattina, a parte un
paio di leggere distorsioni alla caviglia, ma il bello arriva al momento del
ristoro.
Ci era stato assicurato di non
pensare al ristoro, ma per la Fidal sarebbe dovuto bastare il tè erogato dalla
macchinetta del bar, il che, facendo rapidi calcoli, avrebbe portato a servire
la bevanda all’ultimo dei ragazzi intorno alle otto di sera. Per fortuna
avevamo tenuto tavoli, fornelli e bicchieri ed il custode si è affrettato ad
andare a comperare pane, marmellate e nutella, perché, al termine delle gare, i
tavoli ristoro sono stati presi d’assalto da orde di sbarbatelli famelici, con
quattro dicansi quattro persone indaffarate ad affettare pane, spalmare nutella
e versare tè a ritmi che ricordano Chaplin in “Tempi Moderni”, mentre maestre
ed accompagnatori farfugliavano scuse per non dare una mano. Alla fine comunque
tutto si è risolto per il meglio e tutti sono stati adeguatamente sfamati ed
abbeverati.
Tornando per un attimo al nostro
cross, siamo felici per i complimenti che abbiamo ricevuto sia verbalmente che
sui vari blog e faremo il possibile per eliminare le piccole sbavature che
inevitabilmente sorgono ad ogni debutto. Ai ringraziamenti già fatti, dobbiamo
aggiungere quelli più che doverosi ad Ali, custode dell’impianto ed alla sua
famiglia, che è sempre stata premurosa e disponibile e, naturalmente, ai 230
atleti che si sono dati battaglia per questa seconda tappa del Winter Challenge
2009.
Ricordiamo a tutti i soci che sia la campestre di Cardana
del 6 dicembre che la Babbo Natale Running di Tradate di due giorni dopo sono
valide come prove del campionato sociale.
Diamo appuntamento a tutti per il Cross dei Due Pini, che
per gli amatori di più lungo corso costituirà un piacevole tuffo nel passato !

il vice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: