Castiglione Olona

GPV – atto secondo

CIMG2387

Proprio nel giorno in cui in Giro d’Italia transita sul Lago Maggiore, un altro Giro, per noi più importante, ossia quello Podistico del Varesotto, fa tappa nei dintorni, più precisamente a Castelletto Ticino, nel punto in cui l’emissario lascia le rive lacustri.

La tappa numero due solitamente è la cartina di tornasole per molti atleti, come sempre alla prima prova nessuno risparmia energie ed il risultato è stato che i primi 100 hanno corso ad un ritmo inferiore ai 3’50” al km. Il problema può sorgere alla seconda tappa, 48 ore possono essere poche per un recupero completo, se la preparazione non è stata adeguata. Si aggiunge a questo che il percorso di Castelletto Ticino, oltre ad essere più lungo di 400 metri rispetto a Besnate, è tutt’altro che pianeggiante, con una salitella già nel giro di lancio di 1700 metri che riporta i podisti nel centro paese e, soprattutto, un’asperità più ripida a poco più di un chilometro dall’arrivo, quando si lascia la pista ciclopedonale che costeggia il Ticino per riportarsi sotto il gonfiabile che segna la fine delle ostilità.

Anche oggi grande affluenza, nonostante sia la tappa più decentrata rispetto al baricentro “gallaratese” del Giro. Sono circa 300 i non competitivi, che vanno ad aggiungersi agli oltre 500 fra iscritti nelle varie sezioni e ai competitivi di giornata

E sono tanti anche i biancorossi, con i 12 iscritti, più gli staffettisti Michele e Chiara, quest’ultima alternata a Lauretta nella puffesca staffetta, più Michele Franciosi e Raffaele, come guest stars.

Tappa sotto il segno di Gennaro Di Napoli, campione mondiale agli inizi degli anni ’90, che fa da personal trainer ai numerosi ragazzi presenti al via.

Ronnie Fochi e Claudia Gelsomino concedono il bis, anche se Matteo Borgnolo ha provato a mettere in crisi la maglia rosa, giungendo a pochi secondi di distanza. Quasi a sottolineare l’importanza di chiamarsi Matteo di questi tempi, terzo è giunto Matteo Malinverno, senza dimenticare il grande Matteo Raimondi, che pian piano sta tornando sui suoi livelli (ieri è giunto nono). Da sottolineare il 47° posto assoluto dell’Uomo-Bisonte, che conferma l’eccellente momento.

Alle spalle della maglia rosa femminile, ma staccata di ben 43”, ha tagliato il traguardo Francesca Durante, terza Sabina Ambrosetti. Quinta assoluta Rosanna, che purtroppo, per motivi di lavoro, dovrà saltare le prossime due tappe.

Questa la classifica degli Athlon e delle staffette:

GPV2

GPV2-S

Più avanti aggiorneremo le classifiche del circuito dopo due tappe. Nella nostra photogallery gli scatti relativi al pre-gara ed alle partenze. Per un reportage completo, fra poco si potrà seguire le foto di Arturo di podisti.net.

Ora i girini potranno tirare il fiato per quasi una settimana, il prossimo appuntamento è mercoledì 3 giugno a Cardano al Campo, new entry del circuito. Per chi non volesse rischiare una crisi di astinenza, consigliamo la “Camminiamo insieme” di Cocquio domenica 31.

Un grande appuntamento invece attende un nostro atleta nel fine settimana. Toni Manero sarà infatti al via sabato 30 da Firenze alla prestigiosa 100km del Passatore e noi l’accompagneremo col pensiero per tutto il percorso fino a Faenza. In bocca al lupo Toni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: