Castiglione Olona

Cittiglio-Vararo

IMG-20160904-WA0008[1]

La Cittiglio-Vararo, una delle classiche più longeve del varesotto, è giunta alla 43^ edizione, una in più se si considera l’edizione 0 che si corse fra Cittiglio e Brenta per commemorare la scomparsa di Mauro Traversi.

Le prime sette edizioni si disputarono sul sentiero che parte da Laveno, per poi trasferirsi sulla strada provinciale che da Cittiglio porta al passo del Cuvignone. Sono 6750 i metri da correre, dopo i primi 800 metri di lancio quasi pianeggianti, è una salita incessante di quasi 500 metri di dislivello, con i primi chilometri la cui pendenza supera il 10%.

Un centinaio il numero di partecipanti alla gara ufficiale, altrettanti i  non competitivi (che partono mezz’ora prima). Da sottolineare la presenza di Vittorio Ciresa, presente a tutte e 43 le edizioni della gara, un vero record, complimenti da parte di tutti noi!

Impressionante il livello qualitativo della gara, sempre ambita dai veri top runners.

La pattuglia Athlon è stata un po’ decimata da infortuni, vacanze ed impegni vari, siamo comunque in sei al via, più Cri, Dario e Ale Moretti, non competitivi.

Alle 10 in punto lo sparo dello starter e subito il gruppo si trasforma in un serpentone lungo i tornanti che salgono verso Vararo.

Alla fine la spunta ancora (quarta vittoria consecutiva) Filippo Ba (27’55”), che precede Michele Belluschi (28’25”) e Giovanni Vanini (29’16”).

Giulia Malagoni segna il suo primo sigillo alla Cittiglio-Vararo, con l’ottimo tempo di 33’37”, rifilando un minuto e mezzo di distacco alla pur valida Melissa Ragonesi, terza Susanna Serafini. Nona assoluta la nostra Katia.

Per i biancorossi, è Nando, nonostante le abbondanti libagioni durante le vacanze, rafforza la propria leadership in classifica sociale, questi i tempi dei partecipanti alla gara Fidal:

Cittiglio Vararo

QUI le classifiche dettagliate. Per le foto rimando al sito di Atletica Verbano, più avanti aggiorneremo la classifica sociale.

Gli organizzatori sono solo da elogiare per voler continuare la tradizione di questa gara affascinante, nonostante sia snobbata da molti podisti varesini, che forse preferiscono vincere salami alle gare paesane che confrontarsi con avversari di livello superiore.

Avviso ai soci: mercoledì sera ci vediamo al Chiosco a Monteruzzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cloud dei tag

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: